Skin ADV
Multe in Italia: come comportarsi
Documento senza titolo
ATTUALITÀ
Multe in Italia: come comportarsi
Pubblicato il: 11/10/2017
            


 
 


Un articolo di Comunicato stampa TCS

Chi prende una multa in Italia e non la paga, sappia che i tempi si fanno sempre più duri. Oggi l'accesso alle banche dati, svizzera e italiana, è automatico e funziona in modo tale da permettere la notifica della multa all'indirizzo del contravventore. 

I Comuni e i corpi di Polizia italiani hanno attivamente perfezionando gli strumenti d’incasso delle infrazioni commesse da cittadini svizzeri in Italia. La notifica diretta delle contravvenzioni è consentita dall’accordo di Schengen e da altre convenzioni prese con i Paesi europei, fra cui l’Italia. 

Il TCS consiglia, se l’infrazione stradale è riconosciuta e giustificata, di pagarla entro il termine stabilito, per non aggiungere tasse d’ingiunzione molto elevate e poter usufruire dello sconto del 30%. Questo ribasso è concesso per tutte le sanzioni del codice stradale pagate entro 5 giorni dalla notifica. Lo sconto non è concesso per infrazioni gravi che prevedono la sospensione della patente o la confisca del veicolo. 

 

Ricorso 

È possibile presentare ricorso, entro i termini di legge, per iscritto e in italiano al giudice di pace o al prefetto della giurisdizione. Il ricorso dev’essere suffragato da prove concrete. Chi inoltra un ricorso e poi esce perdente, l’importo da pagare viene pressoché raddoppiato! 

 

Termine di notifica e di prescrizione 

Una multa dev’essere notificata al titolare del veicolo entro 1 anno dall’infrazione per lettera «Raccomandata R.R». oppure dall’autorità verbalizzante («brevi manu»). Dal ritiro della raccomandata si hanno 5 gg o 60gg per pagare la multa. Il termine di ricorso è di 60 gg. 

Attenzione! La multa è regolarmente notificata, anche se la raccomandata non è ritirata. 

Il termine di prescrizione di una multa è di 5 anni dal giorno in cui è stata commessa la violazione (art. 209 Codice della Strada). Se l’automobilista non paga la multa, malgrado i solleciti, rischia, in un futuro viaggio in Italia, d’incorrere in sanzioni molto più gravi, quali: il fermo o il sequestro del veicolo. 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 
 Commenta 0
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE               altre...
Caotec si aggiudica il Premio solare 2 ...
Spino e Sottoponte di nuovo abitabili ...
Scoperta fossili di una nuova specie d ...
 
ULTIME PUBBLICATE                             altre...
Caotec si aggiudica il Premio solare 2 ...
Spino e Sottoponte di nuovo abitabili ...
Scoperta fossili di una nuova specie d ...
Nuovo punto d’appoggio sul Berni ...
Lombardia-Cantone: divergenze restano ...
Cade parapendio, ferito 26enne a Flims ...
Anticipazioni n° 19 ottobre 2017 ...
LE PIU' LETTE                                          altre...
Lombardia-Cantone: divergenze restano ...
Nuovo punto d’appoggio sul Berni ...
Nuova vita per il Caffè Sport ...
Bondo, rimossi 360mila mc di materiale ...
LE PIU' COMMENTATE                                altri...
La politica è una favola? ...
Una mongolfiera sopra Poschiavo ...
Michelle e Serena sono le vincitrici ...
 
LOG-IN
Nome Utente:
Password:
Recupera Password...               
Non sei abbonato?                   Abbonati >>>
 
WEBCAM - PASSO DEL BERNINA
AGENDA                                                   altri...
 
Piede
© Copyright Il Grigione Italiano 2014/2015